lunedì 8 ottobre 2007

Hosteria Pizzeria Vecchio Mercato


Hosteria Pizzeria Vecchio Mercato
Via Gelsi Rossi n.25 - Salerno
tel.089794360Chiuso: non specificato
tipo di cucina: salernitana/cilentana, con leggera predilezione per il
pesce
fascia di prezzo: medio/alta
votazione complessiva: 4/5

Come arrivare:Il locale è situato al centro geografico della città, subito dietro le
onoranze funebri di via settimio mobilio e la linea ferroviaria.
Uscendo dalla tangenziale di Salerno a Fratte seguite le indicazioni
per via Irno, poi seguite le indicazioni per la futura cittadella
giudiziaria, quando alla vostra sinistra troverete un inutile quanto
oscenamente costoso "faro della giustizia" siete sulla buona strada,
percorrete la nuova arteria fino a quando arriverete su di un ponte con
travi a vista, girate subito a sinistra e siete arrivati. C'è anche un
capiente parcheggio per ora sprovvisto di addetto alla sosta (leggi
"abusivo"), approfittatene finchè non c'è.

Salerno è una cittadina dalle nobili e lontane origini, cresciuta con
il tempo fino a contare la bellezza di quasi 150000 abitanti, per la
maggior parte concentrate nella parte orientale e collinare della
città, che per molti cartografi illustri si fermava (fino a pochi anni
orsono) alla stazione centrale delle ferrovie dello stato. Aldilà di
tale stazione, verso sud, sorgeva fino a circa 6 anni fa il mercato
generale della frutta e della verdura, un luogo a dire il vero triste e
lugubre, quasi fosse uscito dalla penna di Dickens, perennemente umido
e scuro, anche forse perchè veniva frequentato solo alle prime luci
dell'alba. Per motivi personali durante la mia infanzia ho spesso
visitato questo luogo tetro teatro (stavolta l'allitterazione era
voluta) di scambi di merce, ma anche di tristi scene di degrado e
povertà: non era raro infatti scorgere anziani di entrambi i sessi
cercare di accaparrarsi gli ultimi pezzi di frutta e verdure scartati
dalla cernita dei commercianti, perchè magari un pò lividi oppure
decisamente marci. Ora è tutto finito, il progresso ha imposto la
demolizione di quella struttura fatiscente per far spazio ai lavori
della famigerata "Lungoirno", e di quel luogo non c'è più traccia. O
meglio, l'unica traccia è forse rimasta nel nome del locale che vi vado
ora a presentare, l "Hosteria Pizzeria Vecchio Mercato ", appunto.
Questo grazioso ristorante sorge alla fine di Via Gelsi Rossi, in
direzione del capolinea della Sita, e dispone di tre sale molto piccole
e raccolte, di cui una all'esterno per i mesi estivi. L'interno è
costituito da una sala più grande che dà direttamente sul forno per le
pizze, delimitata da una credenza in arte povera dove sono adagiati
anche gli antipasti, passando poi sotto un arco si accede all'altra
saletta, più piccola e che conduce all'uscita. La sensazione che si ha
è di calore, data sia dai piccoli spazi (a volte si urta col gomito il
proprio commensale oppure qualcuno dei tavoli accanto) che dalle luci
soffuse. Ai muri sono appesi alcuni quadri e antichi oggetti contadini.
Il menù è molto variegato, si può venire qui anche solo per una pizza,
ma il mio conisiglio è quello di optare per i primi di pesce, come gli
scialatielli ai frutti di mare oppure le trofie alle vongole, per poi
passare ai secondi come orate o frittura di pesce. Naturalmente è
possibile anche mangiare delle ottime pietanze di terra, così come
chiudere il pranzo con un buon dolce che qui fortunatamente non manca
mai. Unica nota dolente è forse il conto, siamo oltre i 25 a testa per
un pranzo completo, ma forse si paga un pò troppo l'ubicazione
centrale, in fin dei conti un buon posto dove mangiare senza
allontanarsi troppo dal centro.
Tracklist consigliata : Sleater Kinney - Jumpers
Tre Allegri Ragazzi Morti - Volo Sulla Mia Città

4 commenti:

E. ha detto...

Ciao sig.nessuno,mentre le ns piccole donne sono di la' a preparare,io insieme a vecchi e cari amici di avventure e disavventure curiosiamo nel tuo percorso culinario diciamo cosi'.
Sempre interessante completo e ricercato e perche' no divertente ci ha fatto sorridere la "corsa al parcheggiatore abusivo" che sono davvero presenti ovunque e spesso non di grande pubblicita' ai locali.Un applauso a te da tutti noi del gruppo.Ciao da Alberto Marco e Franco

nessuno ha detto...

Cari Alberto Marco e Franco io non so chi voi siate, ma indubbiamente il fatto che voi passiate del tempo a leggere i caratteri messi in ordine dalle mie dita mi lusinga e non poco.
Grazie dell'attenzione e rimanete sintonizzati, abbiamo tutto un autunno e un inverno da mangiare davanti!

Anonimo ha detto...

Ciao, di recente ho letto le tue recensioni e mi sono recato in uno di questi locali da te mensionato. L'osteria del Vecchio Mercato. La descrizione da te fatta � pi� ke precisa, manca perfino ancora il pargheggiatore abusivo!!! All'ingresso veniva promosso un particolare men� a base di pesce dal costo di 15 euro. Incuriosito mi sono lasciato convicere e ho provato. Ho iniziato con tre antipastini, a dir del mio palato deliziosi, poi ho provato i scialatielli da te consigliati ed erano ottimi, per secondo la frittura di calamari anch'essa niente male. Per concludere il dolce, era veramente ottimo. Sono uscito veramente soddisfatto. Allora ho pensato che avevi veramente ragione nel consigliare questo grazioso locale al centro di Salerno. L'unica cosa ke non ho riscontrato � il prezzo, ho speso, dall'antipasto al dolce, incluso le bibite, solo euro 18,50 , ke a base di pesce � veramente poco. Con questo ti saluto e vado alla ricerca di un altro locale senza pargheggiatore abusivo dove poter mangiare bene. Ciao a tutti...

Anonimo ha detto...

bel localino ma non saprei forse manca un"extra" non so che dire per esempio uno tipo o propio lui ma dove?Giggino di nonnovito ma dove e che senza di lui e un altro mangiare e stare assieme.