mercoledì 24 ottobre 2007

Al Vecchio Torchio


Al Vecchio Torchio

Via S. Maria Dei Campi, 3 Salerno (Giovi)
Tel. 089.406363Giorno di chiusura: ?
Tipo di cucina: casereccia
Fascia di prezzo : media
Valutazione complessiva: 4/5

Come arrivare : il locale si trova sulle colline di Giovi ma sul versante opposto al centro cittadino, pertanto per evitare troppa strada è meglio giungervi da Sant'Eustacchio, uscendo dalla tangenziale allo svincolo Pastena-Giovi e proseguendo appunto per Giovi. Superato Ponte Guazzariello (dal nome carino e sfizioso, ma il ponte in sè fa schifo) continuate a salire
fino a quando vi troverete il locale sulla destra, attenzione poichè si trova proprio in una curva a gomito, ma di notte è ben illuminato e difficile da mancare.

Piccola parentesi pre-recensoria: sono tornato nonostante tutto, dopo intimidazioni, minacce di taluni che mi additavano come causa del loro divorzio e critiche puerili che lasciano il tempo che trovano. E' mia intenzione ribadire che non mi farò intimidire da nessuno, e che continuerò nella missione esplicata a fondo pagina. Ciò premesso, andiamo alla recensione.Dell'evoluzione e delle peculiarità della cucina giovese abbiamo già parlato in un post precedente, basta solamente ricordare in questa sede come anche il ristorante-pizzeria "Al Vecchio Torchio" appartenga a pieno titolo a tale categoria di ristoranti economici e dalla struttura contadina. Come si evince sin dal nome, il richiamo alla tradizione contadina è forte, anche se magari la parola "torchio" può suscitare in qualcuno brutti pensieri, vi basti pensare che è uno strumento che serve
unicamente a spremere le vinacce, da non confondere con il "tornio" che è tutt'un'altra cosa. Il locale è dotato di un ampio parcheggio situato sul retro dell'abitazione dei proprietari del ristorante, ed è fortunatamente sprovvisto di parcheggiatori. Le sale sono due, quella interna e quella costituita da una sorta di veranda che in estate viene aperta e permette di cenare al fresco. Come si vede nelle foto, anche qui sono presenti numerosi attrezzi agricoli che fanno bella mostra di sè, quasi a creare un piccolo museo della civiltà contadina. L'offerta gastronomica è davvero variegata, si passa dai classici antipasti alla pasta fatta in casa condita con funghi oppure carni alla brace con i classici contorni, ma il locale è famoso soprattutto per la sua squisita pizza, che è possibile anche portare via, proposta in mille combinazioni di sapori e colori. Buona dotazione di dolci e amari in chiusura, personale estremamente gentile e disponibile, conto che
difficilmente supera i 15 euro a testa per una pizza con antipasto e dolce finale. Decisamente consigliato, anche per la sensazione di calore che il locale, piccolo e raccolto e interamente rivestito in legno, sa donare.P.S.: mi avete fatto arrabbiare e ne è uscita una recensione seria, cattivi!
Tracklist consigliata : Negramaro - Come Sempre
Baustelle - La Guerra E' Finita

4 commenti:

E. ha detto...

Non demordere caro sig.nessuno,la vita e' ormai piena di persone che dall'alto della loro esclusiva presunzione sono capaci solo di criticare in malo modo, ma come lei ben sapra'il detto dice:NON TI CURAR DI LORO MA GUARDA E PASSA!!!Aspettero' con piacere i suoi racconti "succulenti" alla prossima con affetto.

arwenThalion ha detto...

Questo è un locale dove tornerei volentieri, solo non mi ricordo come ci si arriva! Adesso però so l'indirizzo e lo cercherò su google maps.. Dunque, ci sono stata tre o quattro volte e la pizza è sempre stata molto buona, i vari gusti che ho assaggiato e che sono proposti stimolano davvero il palato, specialmente perché soddisfano sia gli amatori della pizza tradizionale, che quelli che "si inventano" gusti nuovi! I prezzi sono contenuti, come al solito il problema è il sabato sera: bisogna prenotare e avere la fortuna che i clienti che sono già seduti abbiano parcheggiato bene.

antonio ha detto...

@ arwenthalion : se non ricordi come arrivare, guarda pure la mappa qui : http://ingiropermangiare.interfree.it/vecchiotorchio.htm
Ciao e buon appetito!

Anonimo ha detto...

Caro Antonio setacciando il tuo blog vedo che abbiamo diversi locali in comune.Ci sono stato nella calda estate del 2006, devo dire che il locale e' curioso,anche sfizioso oserei dire, la pizza buonina il contio non proprio economico se ci vai solo per mangiare la pizza.Tuttavia mi piace più della LOCANDA DEI GIRASOLI,per rimanere nello stato ambito geografico.Alla prossima Mimmo.beni