sabato 29 agosto 2009

Fondo Lazzaro

Fondo Lazzaro

Via Campigliano - San Cipriano Picentino (SA)
Tel. 089/882068 - 340/2640922 - Chiuso il Martedì
Tipo di cucina : casereccia
Fascia di prezzo : bassa
Valutazione complessiva : 5/5

Come arrivare : da Fuorni, superate il carcere e poi il cementificio in direzione Giffoni. Poco prima del bivio che porta a Filetta troverete sia l'insegna del ristorante che quella della palestra "Mary Regalino", girate lì e troverete dopo circa 100 metri il locale. Ampio e libero parcheggio.

Avevo proprio bisogno di un posto come "Fondo Lazzaro". Dopo qualche locale più o meno schiccoso è stata uan gioia trovare un ristorante casereccio nel vero senso della parola, con la mamma ai fornelli, le figlie che servono in tavola e gli uomini che si prendono cura dell'orto
dal quale si ricavano le verdure che si possono mangiare poi a tavola. Difatti, più che di un ristorante parliamo di un vero e proprio agriturismo, con tanto di camere per poter pernottare. Ma ora limitiamoci a parlare della ristorazione. Il ristorante si presenta da subitoben arredato, con una grande sala con tavoli in legno e sedie robuste, ed una credenza antica che alla modernità ha concesso una radio ed un televisore. Si può anche mangiare fuori su degli spartani tavoli bianchi in plastica, e godere di un bel venticello fresco. Iniziamo il desinare con l'obbligatorio antipasto della casa, che qui è davvero delizioso. Parmigiana di melanzane, zucchine alla scapece,
friarielli e pomodorini, melanzane a funghetto ed ancora bocconcini con prosciutto, capicollo e pancetta. Ah, dimenticavo la presenza di uno squisito involtino di patate e pancetta. Già pieni, complice il pane casereccio e le scarpette, ordiniamo due splendidi primi piatti, delle cortecce melanzane e provola e delle tagliatelle alla bolognese che, date le porzioni, basterebbero tranquillamente per quattro. Si potrebbe anche continuare con carne oppure pizza, ma francamente non ce la sentiamo. Unica nota dolente l'assenza dei dolci (in quasi due anni di attività, è la seconda volta che mi accade!), ma tutto passa in secondo piano davanti ad un conto di soli 27 euro conmpreso vino (buono e pesante come tradizione sanciprianese) acqua e coperto, ed un limoncello per la laboriosa digestione che ci aspetta. Non lo faccio mai, ma qui di sicuro ci ritorno. Anche perchè voglio il dolce.

Per questa recensione, i piatti forti sono due : "tagliatelle alla bolognese" e "antipasto misto"
Tracklist consigliata : Negrita - Gioia Infinita
Madonna - Celebration

7 commenti:

antonio ha detto...

N.B.: il ristorante chiude per ferie dal 30 agosto al 6 settembre.

Anonimo ha detto...

ricordo la mia prima recensione ,quasi mi vengono le lacrime agli occhi avevo messo da parte 30 lire per comprarmi una rosetta con la mortadella al posto della fetta di pane raffermo con lo zucchero,che mia madre mi preparava ogni giorno per la ricreazione a scuola. eravamo poveri ed io magro come un'alice,tanto che per non essere trascinato via dalle folate di vento,dovevo aggrapparmi ai pali della luce fino a quando il solito buon tempone non mi veniva a fare il solletico sotto le ascelle e io volavo via e sentivo le urla dei soliti prepotenti"...lucià a prossima vota apppienn't a stu bastone ahahahah..." erano quelle esperienze che mi fecero maturare la mia decisione :un giorno sarei diventato obeso. feci così la recensione del panino con la mortadella scrivendo che i pistacchi non erano buoni i pane era sereticcio le fette troppo sottili e la pubblicai sul giornalino della scuola. la sera seguente trovai il salumiere sotto casa con uno sfilatino in mano. pensai che fosse venuto a portarci come sempre in dono il pane del giorno prima invece quella volta mi disse :lucià chist nun è di ieri è d'a settiamna passat t'agg purtat p tu scassà ncap"e fu così che andai al pronto soccorso la prima e unica volta no per una lavanda gastrica. quell'episodio però non mi scoraggiò e continuai a recensire passando di successi in successi : dalla taglia 38 alla 68, il colesterolo ,la cirrosi epatica, i successi editoriali tra i quali "è vero che tira piu un pelo di figa che un carro di buoi ma lu fusillo r'felitto manc c'pare..", "tre metri sopra il gabinetto ovvero come evaquare dopo una abbuffata nel cilento", "tanto va la gatta al lardo che vale la pena di mangiarsela allardata", .
ora però è arrivato il momento di mettermi a riposo e sono felice di non lasciare un vuoto perchè ci sei tu antonio ,il mio erede naturale. vorrei abbracciarti ma la verità è che sono rimasto incastrato nel vater da tre giorni e non mi riesco a staccare mi sto nutrendo di dentifricio alle nocciole di giffoni e sto bevendo dal bidè (fortuna che feci aggiungere un fontanino dal quale esce vino di gragnano)ti faccio i miei migliori auguri e ricorda: non sentirti arrivato prima del primo bay pass .
un abbraccio più unico che raro
Luciano Pignataro

antonio ha detto...

Grazie Luciano per i complimenti, non sapevo che i tuoi esordi siano stati così travagliati. Ma d'altronde, è stato anche grazie alle tue disavventure se sei diventato ciò che sei.
P.s.: Bravo Enzo, questa le batte tutte!

The Inviter ha detto...

e' chiuso anche la domenica!

Tiziano ha detto...

a cena sabato 26 ottobre 2009
2 coperti
1 bott. di vino rosso
1 antipasto
1 primo
1 fetta di carne arrosto
1 dolce
1 caffè
1 liquore
TOTALE € 38,50

Anonimo ha detto...

Ciao antonio,complimenti in particolare perchè ho visto che proponi dell'ottima musica con le tue tracklist.
Ma perdonami un consiglio... secondo me sei troppo generoso nei voti, perchè non si possono valutare quasi tutti i ristoranti con un 5/5 e poi, invece,come capitato anche a me, constatare che tra questi locali con lo stesso voto ci sono delle enormi differenze. Sarebbe come se per esempio in una recensione di un cd o di un artista musicale, valutare con un 5/5 un De Andrè, Sigur ros, Joy Division,king Krimson e poi trovarsi nella stessa lista anche artisti minori se non addirittura Albano e Romina Power.
Forse una valutazione in centesimi potebbe essere di grande aiuto.
Saluti da Alessandro - Salerno

antonio ha detto...

Grazie Alessandro per i complimenti, ma ho già scritto in altra sede il perchè delle valutazioni spesso parecchio generose. Anche in questo caso il locale mi è piaciuto non solo per il cibo ma anche per l'atmosfera.
Ciao e grazie ancora!